“Ferrovia dell’Irpinia”, recuperati ulteriori 37 km di linea da Rocchetta a Lioni

Gli interventi rientrano nel progetto di riutilizzo a scopi turistici della Avellino-Rocchetta e sono stati effettuati in vista dei treni storici per lo “Sponz Fest” di Calitri, dal 25 al 27 agosto 2017.

 

Proseguono a pieno regime le operazioni di risanamento e recupero infrastrutturale della linea Avellino – Rocchetta. I lavori, curati dalla Direzione Territoriale Produzione di Rete Ferroviaria Italiana Napoli, hanno interessato ulteriori 37 km di linea e si aggiungono a quelli eseguiti l’anno scorso da Rocchetta a Conza-Andretta.  Dopo il taglio delle  vegetazione, il risanamento dell’armamento, la rimozione di detriti, la verifica strutturale dei ponti, potranno così circolare i treni storici della Fondazione FS organizzati in occasione dello “Sponz Fest 2017” e previsti i prossimi 25, 26 e 27 agosto 2017.

Chiusa al traffico ordinario nel 2010, la ferrovia Avellino – Rocchetta Sant’Antonio, che attraversa l’alta Irpinia offrendo scorci di paesaggio di notevole fascino, è stata inserita nel 2016 in “Binari senza tempo”, il progetto con cui la Fondazione FS ha ridato una nuova vita a linee caratterizzate da un alto valore storico e paesaggistico oggi prive di servizi di trasporto pubblico locale. Il programma di RFI e della Fondazione FS prevede, entro i prossimi mesi, il ripristino dell’intera tratta da Avellino a Rocchetta per complessivi 119 km.