Inaugurato il prolungamento della “Ferrovia dei Templi”

“Binari senza tempo”, inaugurato il prolungamento della “Ferrovia dei Templi” fino a Porto Empedocle Succursale

La nuova fermata consentirà ai croceristi di recarsi al Parco Archeologico comodamente a bordo dei treni storici. Nello scorso fine settimana più di 1200 viaggiatori sulle “Littorine”.

Cattura

La Fondazione FS ha inaugurato ufficialmente il prolungamento della “Ferrovia dei Templi“dalla stazione di Porto Empedocle Centrale alla fermata di Porto Empedocle Succursale.

Sono solo 800 metri di binario che permettono però avvicinare il porto e il centro della località marina, consentendo ai turisti delle grandi navi da crociera di recarsi con i treni storici direttamente all’interno del Parco Archeologico della Valle dei Templi, Patrimonio Unesco.

Tra i lavori eseguiti per consentire la riapertura, il rinnovo del binario, la sistemazione della banchina, l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione.

Il piccolo edificio del fabbricato viaggiatori, invece, è stato messo in sicurezza con piccoli interventi in attesa del suo completo restauro che verrà concluso nei prossimi mesi.

Il Comune di Porto Empedocle, inoltre, ha provveduto alla riqualificazione della piccola piazza di accesso alla stazione, con una nuova pavimentazione e la creazione di aiuole.

Per la città di Agrigento una storica opportunità: un tour che dal centro storico conduce alla mitica Valle dei Templi e fino al lido empedoclino.

L’inaugurazione assume un forte significato simbolico per la Fondazione FS in questo momento: da Ormea a Porto Empedocle Succursale, i “Binari senza tempo” conducono i turisti agli angoli di tutto il Paese.

In occasione della “IX Giornata Nazionale delle Ferrovie Non Dimenticate”, nei giorni 11, 12 e 13 marzo le “Littorine” d’epoca hanno fatto viaggiare a bordo più di 1200 viaggiatori lungo la “Ferrovia dei Templi” della Fondazione FS.