Ferrovia della Valsesia, avviati i primi interventi di recupero a Varallo

Ferrovia della Valsesia, avviati i primi interventi di recupero e valorizzazione del patrimonio ferroviario a Varallo

I lavori seguono il successo della riapertura della linea a scopi turistici avvenuta lo scorso anno. Contribuiranno a migliorare l’accoglienza ed a ampliare l’offerta turistica


News_1Avviato il primo cantiere all’interno del più ampio progetto che mira alla riqualificazione dell’area ferroviaria di Varallo Sesia. La storica linea, entrata a far parte del progetto “Binari senza tempo” a maggio dello scorso anno con il nome di “Ferrovia della Valsesia”, sta vivendo una seconda vita grazie al suo riutilizzo a scopi turistici con i treni storici della Fondazione FS. Data la vocazione turistica della città di Varallo, con il Sacro Monte riconosciuto Patrimonio Unesco, il suo centro storico e il contesto naturalistico della Valsesia, l’Amministrazione comunale ha pianificato, in accordo con RFI, di rifunzionalizzare gli spazi aperti e gli edifici ferroviari d’epoca con servizi dedicati ai turisti.  In particolare sono previsti lavori sull’ex Fabbricato Merci e sulla stazione. Tra le nuove attività è prevista, a cura del Comune, la creazione del  “Museo storico della ferrovia Novara – Varallo” con spazi ricettivi e servizi di ristoro.

News2La “Ferrovia della Valsesia”, con un percorso di 51 km da Vignale a Varallo Sesia, nella splendida valle incastonata tra le Alpi e ai piedi del Massiccio del Monte Rosa, è stata inserita nel progetto “Binari senza tempo” nel 2015 grazie a finanziamenti della Regione Piemonte. I primi viaggi in treno storico sono stati organizzati in occasione della prestigiosa vetrina di Milano Expo 2015, durante il semestre della esposizione universale. Da maggio a fine anno sono stati registrati quasi 1.400 viaggiatori a bordo treno.