Da nord a sud del Paese diversi gli interventi di restauro in corso

Parco dei rotabili storici, da nord a sud del Paese diversi gli interventi di restauro in corso

I progetti attuati mirano a mantenere integro il Patrimonio di storia e tecnica delle Ferrovie costituito dai treni d’epoca

Centoporte

Centoporte

Proseguono i programmi di restauro promossi dalla Fondazione FS per la salvaguardia dei rotabili storici. Presso l’industria privata, sono in corso le operazioni su tredici vetture di tipo “Centoporte” e “Corbellini“. Le carrozze d’epoca sono state oggetto di revisione ciclica che ha interessato le parti meccaniche dei carrelli e dei freni e di ripristino del decoro. Le prime unità sono state già consegnate ai Depositi Locomotive della Fondazione FS di La Spezia Migliarina e di Pistoia.

Altro intervento ha riguardato il “Carnera“, un grande carro-bagagliaio realizzato negli anni 30 e di cui ad oggi restano solo due esemplari. Il suo restauro assume un valore ancora più importante poiché sarà destinato al trasporto di bici durante iviaggi turistici in treno storico.

In Sicilia, invece, presso il Parco Ferroviario di Porto Empedocle, è stato avviato il restauro estetico di alcuni carri merci tipo F e tipo G. Il loro trasferimento presso l’area ferroviaria empedoclina è avvenuto con il contributo di Trenitalia Divisione Cargo e di RFI. La Fondazione FS ha fornito il “know-how” e i materiali necessari, mentre le operazioni sono avvenute con il supporto dei volontari dell’Associazione Ferrovie Kaos, convenzionata con la stessa Fondazione. Conclusi gli interventi, i carri resteranno stazionati definitivamente come arredo del Parco ferroviario e potranno anche essere utilizzati come location per mostre ed esposizioni.