“Binari della Cultura”, conclusa in Sicilia la prima stagione con 2200 viaggiatori sui treni storici

“Binari della Cultura”, conclusa in Sicilia la prima stagione con 2200 viaggiatori sui treni storici alla scoperta delle bellezze storiche, artistiche e paesaggistiche della Regione

Nell’ambito dell’iniziativa congiunta tra Fondazione FS, Trenitalia e Regione Siciliana, sono stati 18 gli eventi organizzati durante l’estate su tre importanti direttrici turistiche.


Treno del Mito

Domenica 18 settembre, il “Treno del Barocco” ha chiuso la prima stagione di “Binari della Cultura”, l’ultima iniziativa della Fondazione FS che ha promosso il turismo ferroviario come “nuova” modalità per visitare alcuni importanti distretti turistici della Sicilia.

E’ così che il viaggio in treno storico trasforma il mezzo di trasporto e i tempi di trasferimento in una bella esperienza all’interno del viaggio stesso.

Organizzata congiuntamente con Trenitalia e Regione Siciliana, ha visto un programma di 18 eventi su convogli storici, con carrozze e locomotive d’epoca del Parco Storico operativo della Fondazione FS, effettuati durante i mesi di luglio, agosto e settembre 2016, su tre importanti direttrici turistiche della Regione: da Agrigento a Porto Empedocle con il “Treno dei Templi”, da Catania a Taormina con il “Treno del Mito”, da Siracusa a Noto, Modica, Scicli, Ragusa, Comiso, Donnafugata con il “Treno del Barocco”.

L’offerta turistica è stata quindi ampia grazie ai diversi itinerari.

I partecipanti hanno potuto, a seconda del viaggio, visitare i monumenti greci della Valle dei Templi, la bianca scogliera a picco sul mare della Scala dei Turchi, il centro di Taormina, dove assistere anche agli eventi serali al Teatro Antico o le città barocche del Val di Noto.

Ogni tour è stato inoltre caratterizzato dall’utilizzo di specifico materiale rotabile storico: “Littorine”ALn 668 serie 1600 per il “Treno dei Templi”, carrozze 45000 e locomotiva elettrica E646 per il “Treno del Mito”, carrozze “Centoporte” e locomotiva diesel D445 per il “Treno del Barocco”.
Proprio quest’ultimo è risultato l’itinerario tra i più apprezzati dal pubblico, per larga parte straniero.

Anche grazie a “Binari della Cultura”, che ha visto 2200 viaggiatori a bordo, la Sicilia si appresta a diventare la prima regione italiana per il numero di eventi in treno storico effettuati nel 2016.