Ferrovia Gemona-Sacile, sarà la prima linea in Italia ad essere riaperta sia per scopi turistici che per il trasporto pubblico locale

Fondazione_FS_WP_Gemona_1000x350

Entro novembre la firma del Protocollo d’intesa tra la Regione Friuli Venezia Giulia, RFI e la Fondazione FS. Seguirà l’avvio della progettazione degli interventi infrastrutturali. Nel solco di “Binari senza tempo” continuano ad aumentare i chilometri di rotaia che ritornano a vedere il transito dei treni.


Torneranno a correre i treni sulla Gemona-Sacile, la cosiddetta “Pedemontana” friuliana.

Grazie alla sinergia tra Regione Friuli Venezia Giulia, RFI e Fondazione FS, entro il prossimo mese di novembre, la Presidente Debora Serracchiani, assieme a Maurizio Gentile e Mauro Moretti, rispettivamente Amministratore Delegato di Rete Ferroviaria Italiana e Presidente della Fondazione FS, sottoscriveranno il Protocollo d’intesa per la riapertura della linea.

Partirà quindi la progettazione degli interventi sull’infrastruttura, per riparare i danni causati dalla frana del 2012 e per adeguare l’intera ferrovia agli odierni standard di sicurezza.
La Gemona-Sacile rappresenterà un unicum tra le linee riaperte per la Fondazione FS: sarà la prima su cui viaggeranno  sia i treni viaggiatori del trasporto pubblico locale sia i treni turistici effettuati con locomotive e carrozze d’epoca.

Nel solco di “Binari senza tempo”, il progetto della Fondazione FS che dà una seconda giovinezza ai cosiddetti “rami secchi”, da maggio 2014 a oggi  sono quasi 500 i km di linee riaperte grazie al turismo ferroviario.

L’annuncio dell’accordo, reso noto da una nota ufficiale della Presidente Serracchiani e dell’Assessore alle Infrastrutture, Mariagrazia Santoro, avviene il giorno prima dell’inaugurazione della mostra “La Ferrovia Pedemontana tra storia e turismo”, prevista sabato 8 ottobre a Palazzo Elti, Gemona.
Saranno presenti i rappresentanti della Regione Friuli Venezia Giulia, i Sindaci e il Direttore della Fondazione FS.

L’esposizione, visitabile gratuitamente fino al 30 ottobre, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle ore 14.30 alle 18.30 ad eccezione del lunedì, consiste in una ampia rassegna di foto, modelli, documenti, alcuni dei quali inediti, dedicati alla storica linea Gemona-Sacile, detta “Pedemontana”.

Realizzata nel 1930, attraversa un territorio tra i più belli, verdi e suggestivi dell’intera Regione.

Proprio negli ultimi anni, accanto alla volontà di molti di riavviare il traffico passeggeri, era emersa l’idea di affiancare anche la fruizione turistica della linea, che attraversa zone verdi bellissime, con l’organizzazione di “viaggi lenti” in treno, tema particolarmente vicino alla mission della Fondazione FS.

Il comunicato stampa della Regione Friuli Venezia Giulia
Il depliant della mostra
La locandina della mostra